Ciro Sasso: #fiammafredda la mia scommessa

Nell’ultimo anno si stanno verificando eventi che mai avremmo creduto di affrontare. Il mondo stà cambiando e con esso la nostra percezione. Abbiamo avuto modo di vivere un vero e proprio confronto con noi stessi. In un certo senso isolati e messi duramente alla prova. Molte persone sono crollate, molte altre hanno impiegato questo tempo a meditare su sè stesse. Nonostante le sfide della vita non hanno mai un fine a testa alta si sono rimesse in gioco. Una persona che identifica a pieno queste caratteristiche e che svolge il suo ruolo di mentore specie nel mondo della pizza emergente è Ciro Sasso, seguito da molti giovani che l’hanno identificato come un faro di luce nella tempesta. Innumerevoli i suoi traguardi che l’hanno visto sempre vincitore, indiscutibile la sua professionalità e la sua determinazione.

Ciro Sasso

I premi vinti 

Napoletano classe 1981, inizia il suo percorso giovanissimo. Girando l’Italia e l’Europa vanta un curriculum da vero campione, cosa che inevitabilmente conferma continuamente. Primo posto nel 2017 al ”Oscar della pizza alternativa”, secondo al ”Trofeo Gustarosso”, nel 2018 vincitore del ”Campionato Toscano”, secondo al ”Pizza Arte”, primo posto al ”Campionato Europeo Pizza senza Frontiere”, Guinnes a Roma da Marco Di Pietro all’ippodromo Capannelle, etc.

Vivo queste vittorie come un semplice riconoscimento all’impegno che dedico tutti i giorni al mio lavoro. Partecipo a corsi di aggiornamento continuamente e per me gare, concorsi, etc. sono uno strumento per mettere in campo quello che ho acquisito. Non importa se si vince o si perde, la vera vittoria è aver partecipato ed essersi confrontati con tanti colleghi in modo da poter capire quali sono i tuoi punti di forza e dove invece è giusto che t’impegni a migliorare”.

#Fiammafredda l’energy drink creato da Ciro Sasso

Ideatore di “#Fiammafredda” una bevanda che troviamo in commercio con il suo volto e con i colori della sua simpatia: “#Fiammafredda nasce per scherzo un’estate, mentre ero in vacanza con un tecnico sperimentatore che assembla i gusti e ne studia reazioni e proporzioni. Poi è piaciuta tantissimo e ho continuati. Il gusto della bevanda: Si si tipo “Burn” ma con aroma e contrasto amarognolo diverso dovuto alla presenza di ribes”.

Mi confronto con piacere molto spesso con giovani che si rivolgono a me anche solo per un consiglio, la cosa mi lusinga e mi riempie d’orgoglio, significa che i miei sacrifici non sono vani. È importante quando una persona si fida di te a tal punto da coinvolgerti in una decisione importantissima come quella lavorativa, significa allora che ho investito nel modo giusto il mio tempo. A tutte le domande ho sempre una ripetitiva risposta: Non vi fermate mai alle apparenze, spesso nascondono delle trappole e i risultati non meritati hanno una gloria che finisce molto presto. Siate sempre disposti al sacrificio, lavorate sodo, non importa quanto tempo impiegate, il risultato sperato non solo perdurerà nel tempo ma vi farà anche camminare a testa alta senza ringraziare nessuno se non voi stessi”.