Brillante comunicatore, sommelier AIS, Valentino Faccitondo

Valentino Faccitondo, risiede attualmente a Molfetta, approfondisce le sue ampie conoscenze tra i professionisti del vino aggiudicandosi il 04/12/2019 il titolo di 1° classificato in ”tecnica di abbinamento del vino e tecnica di degustazione” in una gara di flambè .Il sommelier ha una qualifica professionale alle spalle, ottenuta da una delle associazioni che si occupano di sommellerie. Tra le più famose in Italia citiamo AIS.

Valentino: Amo il mio lavoro perchè a differenza di molti altri ha un inizio ma non ha una vera e propria fine. La figura del sommelier è legata all’aspetto della comunicazione, riferita sia alla gestualità sia alla capacità di raccontare attraverso il vino il proprio bagaglio professionale e personale, coinvolgere la clientela nella conoscenza della combinazione perfetta con cui gli aspetti salienti di un cibo e di un vino si armonizzano e si esaltano reciprocamente, trasmette emozioni. Il lavoro iniziale più complesso è quello d’imparare a distinguere le sensazioni e valutare attraverso gli organi di senso le caratteristiche organolettiche del vino. Mi incuriosisce tutto ciò che gira intorno alla bella tavola. Il ruolo di un sommelier in un ristorante subisce un duplice confronto, il primo avviene in cucina è fondamentale avere sintonia con lo chef in modo da valutare insieme quali tipi di vino è opportuno proporre coordinandolo con gli ingredienti chiave dei piatti . E poi c’è l’approccio con il cliente che deve essere molto curato in quanto hai il compito di consigliarlo al meglio nella scelta che accompagnerà e valorizzerà il suo pasto. L’umiltà, lo studio, la costanza e la dedizione verso ciò che si fa ripagano sempre. Bisogna seminare quotidianamente, per poi poter raccogliere i frutti ed avere anche grandi soddisfazioni. Come ho già accennato prima, se ami quello che fai le cose belle vengono da sé!Di sicuro l’atteggiamento più sbagliato per un sommelier è fare il saccente come del resto in ogni settore.

Attualmente la figura professionale del sommelier accompagna non solo il ristorante ma anche le pizzerie. Gli abbinamenti enologici diventano sempre più attenti e curati. Si prediligono vini naturali, il segreto è far ruotare velocemente l’etichette in carta.

https://www.facebook.com/ValentinoSWB